Punto Volley Oristanese Femminile e Maschile a cura di Santina Raschiotti

Punto Volley Oristanese Femminile e Maschile a cura di Santina Raschiotti

24 ottobre 2017 Non attivi Di Redazione GuilcerSport 2

Terza giornata per le tre squadre provinciali impegnate nel campionato regionale di serie C femminile, e si parte con un derby tra Ghilarza e Ariete Oristano, entrambe vittoriose nella precedente gara, ma l’Ariete ha vinto anche la prima partita di campionato, mentre per le ragazze di Alessandro Camedda si è trattato dei primi tre punti.

Ecco cosa ci ha raccontato Camedda sulla partita di sabato scorso, in casa, contro lo Sporting Club Su Planu Cagliari: “è stata una gara molto fallosa da entrambe le parti, alla fine forse ha vinto chi ha sbagliato meno. Forse noi siamo stati bravi a gestire i momenti importanti. Anche se in fondo, a parte il secondo set, perso, abbiamo sempre iniziato in maniera equilibrata per poi strappare e allungare da metà set in poi. La sconfitta della prima giornata ha lasciato qualche segno, e devo dire che sabato tutta la squadra ha contribuito alla vittoria.”

Sul derby non si sbilancia, conscio del potenziale delle avversarie:

“L’Ariete ha sofferto con il Serramanna, non possiamo sapere se essendo a inizio stagione sia normale, ma c’è da dire che la squadra ospite è comunque formata da ragazze che hanno avuto esperienza anche in campionato di serie B. Sabato noi faremo la nostra partita, con poche pressioni, abbiamo poco da perdere, loro restano una delle squadre favorite per la promozione, noi dobbiamo salvarci è vero, ma dobbiamo continuare il nostro percorso di crescita, che è la cosa più importante.”

Dall’altra parte Marco Locci conferma quanto espresso a inizio campionato: “sarà una battaglia ogni partita.” Sulla vittoria di sabato dice: “il Serramanna è una squadra che probabilmente per ora paga un po’ l’inesperienza di alcune ragazze al loro esordio assoluto in serie C, ma che hanno dalla loro ampi margini di miglioramento e la loro condotta di gara di sabato lo dimostra se confrontata con l’Open Day. Noi dobbiamo migliorare sia sull’approccio alla gara (che cominciamo ancora in maniera troppo contratta) che in alcune situazioni di gioco che ancora non eseguiamo con ordine.”
In merito al derby: “il Ghilarza se da una parte è vero che ha cominciato la stagione con qualche problema di organico, ha ottenuto una vittoria importante che avrà caricato a mille squadra e ambiente, forte anche del recupero di un’atleta come Piccioni che, a parte l’aspetto prettamente tecnico, per loro è fondamentale per l’apporto che dà psicologicamente. Sarà un’altra gara da affrontare con la massima disciplina, come tutte del resto. Nessuno in questo campionato può dar nulla per scontato. ”

L’appuntamento è per sabato 28 ottobre alle 19.00 presso la palestra di via Volta, a Ghilarza.

L’altra gara che vede interessata una squadra oristanese è Serramanna – Gymland, entrambe sconfitte nella prima giornata (rispettivamente per mano di Gonnesa e Sanluri), ed entrambe artefici di buone gare nella seconda giornata che ha però dato frutti solo alle oristanesi, vittoriose proprio sul Gonnesa per tre a zero, mentre per il Serramanna la sconfitta è arrivata dopo quattro set combattuti sul campo dell’Ariete. Sembra profilarsi insomma un campionato interessante.
Lucia Sanna, allenatrice della Gymland è soddisfatta: “siamo molto contenti del risultato, considerato che ancora non siamo al meglio, tra preparazione fisica e amalgama della squadra. Contenti anche perchè il Gadok, pur essendo una neo promossa, ha delle atlete di larga esperienza, compreso l’allenatore. Serramanna credo sia un’ottima squadra, visti i parziali che ha fatto con l’Ariete… noi, se vogliamo fare risultato dobbiamo fare il massimo che possiamo fare in questo momento.”

In campo maschile infine si parte con il consueto raggruppamento, cosiddetto OPEN DAY che vede confrontarsi le 12 squadre iscritte. Il ritrovo è a Sorso, presso il centro sportivo, con inizio dalle ore 12.
L’unica squadra oristanese è l’Ariete che sarà guidata da Bruno Pillitu, secondo allenatore di Marco Locci nello scorso campionato di B2 femminile.

Per i bianco azzurri la sfida è contro la Virtus Sassari proprio alle 12.
Abbiamo scambiato quattro chiacchiere con Bruno Pillitu:
Come si presenta la tua squadra?
“La mia squadra purtroppo ha perso degli elementi chiave, basti pensare a Giolo, Schintu e allo stesso Beltran che mi ha preceduto come allenatore. Sono rimasti giocatori di esperienza come Giovanni Cusinu, Simone Cabiddu e Carlo Uccheddu, che stanno dando il massimo per essere da esempio ai giovani, che sono diversi, alla loro prima esperienza in categoria, e che sono stati inseriti in prima squadra. Stiamo lavorando per amalgamare questo gruppo e sono sicuro che ci faremo trovare pronti per l’inizio del campionato.
Che campionato sarà?
“Il campionato, stando alle voci, sembra abbastanza equilibrato, se si escludono la Pallavolo Olbia e, soprattutto, il Garibaldi La Maddalena che ha decisamente una squadra di categoria superiore. Per il resto ci sono squadre come la Silvio Pellico Sassari, Stella Azzurra Sestu, Carloforte e Aquila Cagliari che si faranno di certo rispettare così come noi e tutte le altre contendenti. Credo, e mi auguro, che sia un campionato appassionante per tutte le squadre, per noi e per il nostro pubblico che, ci potrà seguire finalmente al PalaTharros. La prima gara ci vedrà affrontare la Virtus S.Giuseppe Sassari che bene si è comportata nella scorsa stagione. Ritengo la formula dell’open day interessante anche perchè da l’opportunità alle squadre di avere un primo approccio con tutte le altre partecipanti al campionato e farsi un’idea, di persona, del valore delle stesse.”

Santina Raschiotti