Pallavolo Serie B2 Femminile. Non basta una superlativa Valentina Soppelsa per evitare la sconfitta

Pallavolo Serie B2 Femminile. Non basta una superlativa Valentina Soppelsa per evitare la sconfitta

12 dicembre 2016 Non attivi Di Redazione GuilcerSport 2

Finisce con una sconfitta per 3-1 la 9a giornata del campionato nazionale di B2 femminile per l’Ariete Mareblù Oristano.
Le ospiti del volley Cave sono arrivate in Sardegna sapendo che non sarebbe stata una gara facile, nonostante i soli 3 punti finora conquistati dalle oristanesi contro i loro 17, come ha tenuto a sottolineare il tecnico delle laziali Pasqualino Leone “sapevamo che l’Ariete in casa affronta le gare in maniera più coriacea, devo dire che anche noi in casa giochiamo sicuramente meglio e quindi questa partita non doveva essere sottovalutata”.
E in effetti la partita poteva anche finire con un risultato inaspettato, considerando l’assenza del centrale Casella nelle file laziali, ma soprattutto le due assenze importanti nell’Ariete, con Sara Artizu ferma per l’infortunio al ginocchio e Cristina Nonnis tenuta a riposo a causa di una borsite alla spalla. La formazione mandata in campo da Locci ha dato prova di carattere, peccando in alcuni momenti che sono stati fatali per l’esito della gara. Così Locci “sono molto orgoglioso delle ragazze, purtroppo noi non possiamo permetterci di calare l’attenzione nemmeno un momento, perché poi paghiamo care le incertezze su alcuni palloni e oggi è capitato, nella parte finale del 3° set, ma questo nulla toglie al gran lavoro che stanno facendo in palestra e che si è visto oggi”.
In campo sono scese Cannestracci in regia e Tessari opposta (15 anni), Soppelsa e Perilli in banda, Putzolu e Laconi al centro, Atzei libero.
Leone ha schierato Volpe in regia (e ha giocato un’ottima partita), Longobardi opposta (mancina, 18 anni e una buona stoffa), Fedeli e Giglio di mano, Tomassi e Afeltra centri, libero Fornari. Spazio poi per la Massani al posto della Fedeli. Un organico abbastanza omogeneo, e prestante fisicamente, così Leone “posso contare su buone giocatrici che sono tutte più o meno allo stesso livello”.
La partita inizia in discesa per Cave che va sopra 7-0, 15-4, 20-8. Ariete contratta, non gestisce bene la palla, non impensierisce in attacco e recupera qualche punto ma cede il set 25-13.
E il pubblico forse si era preparato a una sconfitta netta, invece nel secondo set l’Ariete si risveglia, soprattutto con Valentina Soppelsa che si scatena in attacco e soprattutto in battuta (su 25 punti ne porterà a casa ben 16 di cui la metà al servizio!) e il set dondola, con parziali di 5-0 Ariete, poi parità sul 5, poi 11-5 nuovamente Ariete per poi ritrovare la parità sul 14 prima e sul 17 poi. Da quel punto uno strappo sino al 22-18 che, palla su palla, è diventato 25-22 finale.
Cave non ci sta, non può perdere nemmeno un punto, il secondo posto è all’orizzonte (e a ben vedere, visto che Palau ha battuto Ladispoli e che sabato prossimo ci sarà uno scontro proprio in casa delle cugine laziali superate per quoziente set in classifica). E dunque nella terza frazione si vedono due squadre che si affrontano con un buon equlibrio, (alcuni scambi tolgono il fiato anche agli spettatori) sino al 14 pari, momento cruciale, perché due errori dell’Ariete e due punti conquistati da Cave smuovono l’empasse portando le ospiti 18-14. Forti di questo break e complice un po’ di appannamento nelle fila oristanesi arrivano sino al 21-15 prima di subire un ritorno ma il set è per Cave 25-18.
Il quarto set diventa una formalità, con l’Ariete che ci prova a stare in gioco solo nei primi punti, ma poi dilaga Cave 10-5, 20-7, 22-10 sino al 25-13 finale.
La prossima giornata è il turno di riposo per l’Ariete, così Locci “di solito non amo le pause nei campionati ma devo dire che forse stavolta capita a proposito, poi c’è la sosta di Natale e speriamo così di recuperare le forze e riprendere a gennaio al meglio della forma”.
Intanto nel fondo classifica qualche squadra smuove le acque, con Labico che batte 3 a 2 Volley friends Roma, e Settesoli che non perde l’occasione con Frascati e porta a casa 4 [checklist][/checklist]punti che si aggiungono ai 4 già conquistati.
E il 7 gennaio, in casa, ci sarà un’occasione d’oro per Nonnis e compagne, perché avranno di fronte il Frascati che è ancora fermo a quota zero.

Santina Raschiotti