Pallavolo. Campionato di serie C femminile: domenica si parte. Santina Raschiotti ci presenta il campionato

Pallavolo. Campionato di serie C femminile: domenica si parte. Santina Raschiotti ci presenta il campionato

11 ottobre 2017 Non attivi Di Redazione GuilcerSport 2

Ai nastri di partenza dunque. Il comitato regionale della Fipav ha organizzato il concentramento delle 14 squadre iscritte(cosiddetto “open day”) per domenica 15 Ottobre a partire dalle 11.00 presso la palestra di via Is Mirrionis a Cagliari.

Tre le squadre della provincia di Oristano : Acqua minerale Santa Lucia Ghilarza, Riso della Sardegna Gymland Oristano e Ariete Mareblù Oristano.

Nuova entrata solo l’Ariete Oristano reduce da un campionato di B2 e che ha ricomposto una squadra partendo da una base solida. Confermato anche il tecnico, Marco Locci, che fa il punto della situazione: “stiamo lavorando per trovare un assetto che ci permetta di dire la nostra in un campionato sicuramente impegnativo, come lo è sempre quello di serie C, che vede alcune squadre esperte della categoria(vedi Selargius composta appunto da atlete esperte e per gran parte insieme da alcune stagioni, e negli ultimi anni sempre finalista ai play off), altre con giovani di prospettiva(vedi Tortolì), e comunque dove nessuno ti regala assolutamente nulla, comprese le neo promosse.

Sarà perciò importante lottare da subito focalizzando la nostra attenzione alla crescita costante, e ragionando come sempre una partita alla volta. Abbiamo delle ragazze nuove che si stanno inserendo nel gruppo delle atlete rimaste e confermate(quali Nonnis, Soppelsa, Aritzu, Torsani, Pistis, Tessari, Laconi) reduci dall’ultima stagione che, per quanto piena di difficoltà, è stata comunque importante, e sono sicuro abbia insegnato qualcosa a tutte loro e a tutti noi, e che stanno appunto stringendosi attorno ai nuovi arrivi che sono Giada De Muro(Schiacciatrice), Ileana Esposito(Libero), Claudia Scarpellini(Palleggiatrice), Valentina Solinas(Schiacciatrice).”
La prima gara è fissata per le 13:30 contro lo Sporting Su Planu, squadra neo promossa con alcuni inserimenti esperti della categoria. Locci è fiducioso anche se non ama particolarmente la formula di apertura del campionato.

Confermato anche Alessandro Camedda al terzo anno come allenatore a Ghilarza. Un anno particolare, ci racconta: “nato male, poi col tempo abbiamo rimediato, la squadra è composta da tante ragazze senza esperienza in serie C. Purtroppo non siamo riusciti a completare la rosa, ho dovuto inventare “il palleggiatore”, individuando due ragazze che quindi stanno iniziando in questo ruolo e speriamo che non sia troppo penalizzante. Non mi sono dato obiettivi precisi, mi aspetto di crescere strada facendo in maniera tale da raggiungere la salvezza il prima possibile. Spero anche in una crescita individuale delle ragazze.
Non ho potuto seguire troppo le altre del campionato, ho visto qualche torneo e devo dire che ci sono squadre che non hanno giocatrici fortissime ma hanno esperienza. Ci sono nomi meno importanti nelle varie squadre iscritte e ho la sensazione che il livello sia leggermente più basso. Penso che la squadra più forte sia l’Ariete, poi immagino che Selargius e Tortolì siano delle buone squadre, e la stessa Gymland che l’anno scorso ha fatto un buon campionato con un anno in più d’esperienza.” Camedda può contare su un gruppo affiatato che sta lavorando con entusiasmo, e la prima gara sarà alle 14:30 contro Sandalyon Quartu.

Infine la Gymland Oristano, guidata da Lucia Sanna che dovrà affrontare invece alle 12:00 la squadra di Sanluri. Alla vigilia dell’esordio ci racconta:
“Noi speriamo di fare bene, come abbiamo fatto sempre fatto in questi anni, la scorsa stagione eravamo matricole e siamo arrivate seste, sfiorando i play off. Siamo molto contenti del risultato.”
La Gymland dovrà fare a meno di due ragazze, Laura Lombardi e Barbara Secchi, che per motivi di studio non saranno in rosa.
“Dovremo basarci sul gruppo del 1999 che con le giovanili hanno vinto tutto quello che c’era da vincere in Sardegna. A queste pian piano inseriremo under 13 e under 14, qualcuna ha anche già esordito lo scorso anno. Noi puntiamo alla salvezza.”
Sulle altre squadre si trova in linea con il tecnico del Ghilarza “forte dell’esperienza della B2 credo che l’Ariete dovrebbe fare un ottimo campionato, la vedo come possibile vincitrice insieme al Selargius. Noi speriamo di far crescere progressivamente il livello delle più giovani, e di fare un buon lavoro in tal senso. Il campionato penso che avrà un livellamento con tre quattro squadre in testa, e ci sarà una bella lotta per non retrocedere, e speriamo noi di stare al di fuori di questa!”