La “dolce storia” di Stefano Oppo campione di umiltà

La “dolce storia” di Stefano Oppo campione di umiltà

3 ottobre 2017 Non attivi Di Redazione GuilcerSport 2

“DOLCE STORIA. Quella della determinazione, del sacrificio e della forza di volonta! Il finale è tutto argento!”

È stato questo il post che ha pubblicato nella sua pagina Facebook il vice campione del mondo

Stefano Oppo al termine della finale dei pesi leggeri di Canottaggio non vinta per un soffio insieme al suo fedele compagno di equipaggio Pietro Ruta.

Ripercorriamo ora per gli amici di GuilcerSport tutta la carriera di Stefano Oppo proponendovi la scheda tecnica preparata dal CONI di Oristano in occasione della recente consegna delle benemerenze 2017 e nella quale Stefano era stato premiato.

Inizia l’attività agonistica a 9 anni presso il Circolo Nautico Oristano a Torre Grande; nel 2010 passa i test per entrare nel college della Nazionale a Piediluco.
Fa il suo esordio internazionale agli Europei juniores 2011 ottenendo la medaglia d’oro nell’8 pesi leggeri.
Nel 2012 ottiene 2 medaglie d’oro nel quattro senza, una agli europei juniores e la seconda ai mondiali juniores. Nel 2013 diventa campione mondiale Under-23 nel quattro senza e successivamente vince la medaglia d’oro ai mondiali di Chungju nell’8 pesi leggeri.
Nel 2014 partecipa con il quattro senza – pesi leggeri – ai mondiali di Amsterdam in barca con Elia Luini.
Nel 2015 ai mondiali di Aiguebelette in Francia, si è classificato al sesto posto finale nel 4 senza pesi leggeri, guadagnando l’accesso dell’equipaggio alle olimpiadi di Rio de Janeiro.

Nel 2016 la partecipazione ai Giochi Olimpici dove ottiene un ottimo quarto posto nella finale olimpica di Rio de Janeiro e il titolo mondiale (il 3° della sua carriera) under 23 a Rotterdam.
L’olimpionico e portacolori del gruppo sportivo Carabinieri, si è laureato campione italiano nella specialità doppio pesi leggeri. Ha ottenuto la medaglia d’oro insieme a Marcello Miani ai Campionati italiani svoltisi a Pisa.
Lo scorso 17 Gennaio Stefano, ha partecipato ai Campionati italiani di remoergometro 2017, il canottaggio indoor, e si è classificato primo vincendo nella categoria pesi leggeri.

Il resto è storia recente.

“Stefano è un esempio per tanti giovani. La dimostrazione vivente che con il sacrificio si possono ottenere risultati importanti e i sogni si possono realizzare”.