Il pallavolista e tecnico Manuel Sivori nuovo opinionista per il campionato femminile di Serie C

Il pallavolista e tecnico Manuel Sivori nuovo opinionista per il campionato femminile di Serie C

21 ottobre 2016 Non attivi Di Redazione GuilcerSport 2

Siamo molto lieti di comunicare che insieme a Santina Raschiotti, la “squadra” di GuilcerSport che si occuperà di Volley si allarga da oggi con Manuel Sivori, a cui abbiamo affidato il compito di seguire la serie C femminile in cui sono impegnate le due formazioni provinciali Gsd Volley 2008 Ghilarza e la Gymland Oristano.

Manuel SivoriManuel Sivori ha 35 anni, è cresciuto a Merate una cittadina della Brianza ma ormai sardo d’adozione visto che vive ad Arborea da 12 anni. Ha giocato a Pallavolo praticamente da quando era in culla e negli ultimi anni ha iniziato la carriera da allenatore togliendosi già qualche bella soddisfazione con l’Ariete e con il San Nicolò d’Arcidano.

Manuel ci vuoi fare una sintesi della tua carriera?

Da giocatore sono stato in B2 prima a Merate e Carnate (provincia di Monza – Brianza) poi in Sardegna ad Arborea dal 2004 compreso l’anno in B1 nel 2005 fino al 2008 e nel 2008/09 a Quartucciu sempre in B2. Da allenatore con l’Ariete ho fatto la serie C dal 2012 e dopo la promozione ho allenato la B2 nell’anno 2014-15 chiuso al settimo posto. L’anno scorso ho fatto il secondo di Beltran all’Ariete per dedicarmi al progetto Arcidano e in più son stato il secondo allenatore per la selezione regionale femminile insieme a Fabrizio Sarno e con la quale abbiamo partecipato a luglio al trofeo delle regioni

Come giudichi la prima giornata del campionato femminile di Serie C?

Ho assistito domenica scorsa all’Open day di serie c femminile, la manifestazione che ha aperto il campionato durante la quale la prima giornata viene disputata in un unica città (in questo caso a Nuoro), e ho visto alcune squadre di buon livello e, cosa ancora più piacevole, diverse squadre con ragazze molto giovani in campo da protagoniste. Credo che sia a livello maschile che a livello femminile la serie C tragga qualche vantaggio dalle difficoltà note in Sardegna per partecipare ai campionati nazionali. Infatti la presenza di molti giocatori e giocatrici che non sfigurerebbero nella categoria superiore non potrà che alzare il livello del massimo campionato regionale.

Un tuo parere sulle due squadre della provincia di Oristano che prendono parte a questo campionato?

Gymland e Ghilarza sono reduci da un esordio sfortunato, ma sono convinto che, nonostante siano entrambe neopromosse, disputeranno una stagione ricca di soddisfazione. La Gymland ha dalla sua l’età media più bassa di tutto il campionato, frutto di un bel lavoro della coach Lucia Sanna, e come spesso fanno le squadre “giovani” cresceranno nel corso della stagione a velocità doppia rispetto alle altre compagini. Purtroppo alla prima giornata hanno pescato la favorita numero 1 per la vittoria del campionato, la San Paolo di Cagliari , ma ha hanno venduto cara la pelle e il risultato di 3-0 è bugiardo per quello che si è visto in campo.
Il Ghilarza a detta di tutti è una squadra che occuperà la parte alta della classifica grazie anche al supporto della sua giocatrice di punta Manuela Piccioni che ha però dovuto saltare la prima partita della stagione, gara in cui hanno avuto la meglio le ostiche avversarie della Sandalyon Quartu per 3-1.

Quali sono i tuoi impegni attuali nel mondo del volley?

Attualmente continuo in un progetto partito 4 anni fa a San Nicolò d’Arcidano, dove siamo partiti dalla seconda divisione e dopo una doppia promozione ci accingiamo ad affrontare per il secondo anno il campionato di serie D. Oltre alla prima squadra seguo anche il settore giovanile sperando di creare delle giocatrici a cui trasmettere la mia passione per questo sport. Oltre a questo ho deciso anche di staccare le ginocchiere dal chiodo e rimettermi in campo, infatti parteciperò con il Marrubiu al campionato di serie D maschile allenato dal mio vecchio compagno di squadra e amico Mirko Baroni.

Grazie Manuel per la tua collaborazione e in bocca al lupo per la tua attività di allenatore e giocatore.

Serafino Corrias.

Nella foto Manuel Sivori.