Il lunedì dell’Eccellenza. La gioia di mister Marchi e del presidente Urru: “Salvezza del Taloro Gavoi dedicata a tutto il paese”

Il lunedì dell’Eccellenza. La gioia di mister Marchi e del presidente Urru: “Salvezza del Taloro Gavoi dedicata a tutto il paese”

23 aprile 2018 Non attivi Di Redazione GuilcerSport
La festa per la salvezza del Taloro Gavoi è finita stamane all’alba, quando anche gli ultimi irriducibili tifosi sono rientrati a casa sfiancati dalla fatica.

Stamattina il tecnico Romano Marchi e il presidente Mathias Urru hanno voluto scrivere per GuilcerSport le sensazioni provate, dopo il raggiungimento di un traguardo eccezionale che consentirà ai gavoesi di giocare in Eccellenza anche la prossima stagione per il 19esimo anno consecutivo. Un vero record.

IL MISTER ROMANO MARCHI
Salvezza doveva essere e salvezza è stata, tanto sofferta quanto bella e meritata! Come avevo previsto la salvezza si è decisa all’ultima giornata e a fare tabelle o indicare possibili quote salvezza si rischiava di fare brutte figure… È stata una guerra di nervi dove ha prevalso il nostro modo di intendere il calcio, con equilibrio serenità e determinazione. La scelta da parte della società di iniziare con un gruppo e, fatta eccezione per l’innesto di Pitta, concludere con lo stesso, è stata vincente.
Il nostro è stato un campionato a più facce, abbiamo iniziato bene con 18 punti in 12 partite, poi si è spenta la luce ed è iniziato un periodo di crisi di risultati, e sottolineo risultati, perché la squadra giocava bene ma non raccoglieva per ciò che seminava. In questo momento è stata fondamentale la società che ci ha spronato e incoraggiato facendoci sentire la vicinanza di un intero paese.
Io personalmente devo ringraziare il presidente Mathias Urru che, in un periodo dove cambiare il mister è quasi una moda, mi ha confermato la fiducia dandomi forza e serenità per voltare pagina ed affrontare al meglio il rush finale. Sono convinto che grosso merito di questa salvezza vada a lui e a tutta la società, a partire dal direttore sportivo Sandrino Cucciolillo per finire con tutti i dirigenti.
Dopo Sassari la svolta nelle ultime 7 partite con 14 punti e un ruolino da play off. Non abbiamo mai perso la testa e abbiamo avuto invece la maturità di capire che anche i pareggi con Uri e Castiadas sarebbero stati determinanti, e così è stato. Sicuramente questo trascorso è stato un campionato di altissimo livello tecnico e questo rende la nostra salvezza un risultato ancor più  importante.
Ora è il momento dei ringraziamenti. Ringrazio la società per avermi scelto e la fiducia costante. Ringrazio i giocatori per avermi seguito, ma il mio ringraziamento più grande va ai miei collaboratori, con cui ho instaurato un rapporto prima umano e poi professionale. Ognuno di essi è stato parte fondamentale di questa annata. Sono
Fabrizio Lostia secondo e allenatore juniores, Samuele Deiana preparatore atletico, Bastiano Sanna preparatore dei portieri e per finire con Alessandro Ledda “psicofisioterapista”, che ha saputo curare i muscoli ma soprattutto l’umore e l’equilibrio dello spogliatoio.
Dedico questa vittoria a Gavoi perché è grazie a tutti se questo miracolo sportivo si rinnova anno dopo anno.
La mia dedica personale va alla mia famiglia a cui ho sottratto tanto tempo, mia moglie e mio figlio che mi hanno supportato e sopportato. Senza di loro sarebbe stato impossibile.

Atteros annos menzus e sempre FORZA TALORO!

IL PRESIDENTE MATHIAS URRU 
Devo dire che è stata una stagione difficile e una salvezza veramente sudata e meritata.
Il bugdet con cui Gavoi fa l’Eccellenza è inferiore alla media di tutte le squadre di categoria ed è l’espressione di un azionariato popolare a cui partecipa tutto Gavoi.
Voglio ringraziare quindi il paese che ci sostiene ogni giorno con passione, ma sopratutto l’intero direttivo, persone che per puro volontariato investono tempo e risorse economiche lavorando nell’ombra per 10 mesi per giornate come quella di ieri.
Ringrazio il mister e lo staff tecnico tutto, persone di grande cuore e professionalità con cui abbiamo lavorato subito in simbiosi, portando avanti le nostre idee che alla fine hanno dato un risultato positivo.
Non posso non citare nei ringraziamenti la squadra, un gruppo di ragazzi molto giovani guidati da capitan Roberto Mele, che hanno rispettato la maglia e hanno sempre alzato la testa nelle difficoltà.
Chiudo con una punta di rammarico per il campionato di Juniores regionale, dove la nostra squadra non si è qualificata per un punto alle fasi finali, abbiamo perso due partite vinte sul campo a tavolino per disattenzioni banali da parte della dirigenza, punti con cui avremmo addirittura chiuso il girone al primo posto.
Chiedo scusa ai ragazzi garantendo che errori cosi non ricapiteranno più.
Adesso andiamo in vacanza e speriamo che raggiungano i loro obbiettivi anche le altre squadre di zona: Fonni, Ovodda e Ollolai, perchè il calcio in Barbagia è un aggregatore sociale troppo importante e non può sparire.
Un arrivederci al prossimo anno e ancora un grazie a tutti.
FORZA TALORO!