Calcio 2A categoria F. L’Aidomaggiorese alla ricerca del giusto amalgama

Calcio 2A categoria F. L’Aidomaggiorese alla ricerca del giusto amalgama

9 novembre 2018 Non attivi Di Redazione GuilcerSport
Non è stato un inizio di campionato facile per l’Aidomaggiorese, che sta tentando di trovare i giusti equilibri per disputare un torneo tranquillo. La rosa, parecchio diversa e rinnovata rispetto alle scorse stagioni, ha evidentemente  bisogno dei tempi giusti per trovare l’amalgama.
Il campionato è ancora all’inizio e la formazione biancorossa ha tutto il tempo per riprendersi e far bene.
Ma rivediamo intanto la cronaca della gara persa domenica scorsa ad Oristano contro la Folgore per 5 0, a cura di Simone Virdis   
Sul sintetico di Oristano, per la quinta giornata di campionato, l’Aidomaggiorese cerca di risollevarsi dopo le due sconfitte consecutive.
Davanti trova una Folgore vogliosa di ottenere i primi punti tra le mura amiche, dopo la pesante sconfitta della prima giornata. Per l’occasione i biancorossi confermano buona parte della formazione di domenica scorsa, con le eccezioni Barria, Murgia e Corda nell’undici iniziale.
Gli ospiti sembrano partire col piglio giusto, cercando di giocare palla a terra, e la partita per una ventina di minuti ristagna a centrocampo, con entrambe le squadre che non concedono spazi agli avversari. Al 27’ però la formazione del Guilcer è ancora una volta vittima sui calci piazzati, vero e proprio tallone d’Achille di questo inizio stagione: una punizione dalla fascia sinistra per i padroni di casa trova Vettore tutto solo a centro area, per il più facile dei gol.  Nemmeno la rete accende tuttavia la partita, anzi il vantaggio spinge i locali ad abbassare ancora di più il ritmo, preoccupandosi principalmente di tenere il possesso della sfera così da conservare il vantaggio. A pochi minuti dall’intervallo la Folgore trova il raddoppio, con Pinna che, in netto fuorigioco, supera un incolpevole L. Piras.

Negli spogliatoi mister Carta decide di avanzare Barria sulla trequarti, mossa che dà ai biancorossi la sveglia a inizio ripresa. L’esperto macomerese riesce a recuperare alcuni palloni nella metà campo avversaria, e questo spinge anche gli esterni a pressare con più fiducia. Nel momento migliore dell’Aidomaggiorese arriva però la doccia fredda, con i locali che in ripartenza trovano il tris con Falchi al 60’. La partita, ormai definitivamente in mano alla Folgore, inizia a farsi ruvida,  e le occasioni da rete latitano ancora di più. Col passare dei minuti, e con un uomo in meno (espulso S. Virdis per doppia ammonizione), l’Aidomaggiorese si spegne definitivamente, e  la Folgore dilaga fissando il risultato sul 5-0 grazie alle reti di Mereu e Delugas.

FOLGORE: Milan;  Corona, Vettore, Congiu, Musu; Pinna ( dal 55’ Delugas), Mura, Falchi (dal 62’ Manca), Mereu (dall’82’ Ghiani); Vizilio, Casu (dall’80’ Piga).

AIDOMAGGIORESE: Piras; Marongiu, Caddeo (dal 65’ S. Deligia), Chessa, S.Virdis; Vargiu, Barria (dal 75’ Niola), Murgia, A. Deligia (dal 60’ Mele), P. Virdis (dal 65’ Manca); Corda.

 

Simone Virdis