Calcio 2a Categoria G. La capolista Benetutti soffre ad Aidomaggiore, ma grazie a un rigore mantiene a distanza il Bultei.

Calcio 2a Categoria G. La capolista Benetutti soffre ad Aidomaggiore, ma grazie a un rigore mantiene a distanza il Bultei.

1 maggio 2018 Non attivi Di Redazione GuilcerSport 2

IL PUNTO
Per vincere i campionati qualche volta bisogna essere cinici e perché no avere anche la buona sorte che ti accompagna. La formazione del Goceano, pur non rubando nulla, ha capitalizzato al meglio il calcio di rigore concesso dal direttore di gara. E così, a tre gare dal termine  del torneo, Dossena e compagni mantengono immutato il vantaggio sulla vice capolista Bultei, l’unica che può ancora insidiargli l primato.

LA GARA
Al comunale di Aidomaggiore il caldo e un forte vento fanno da cornice alla sfida che oppone ai biancorossi di mister Tanda la capolista Benetutti. L’emergenza per i locali non accenna a fermarsi, e per l’occasione l’allenatore nuorese è costretto a inventarsi un undici titolare formato da ben otto difensori di ruolo.
Gli ospiti cercano di imporre il proprio gioco, ma la squadra di casa riesce con continuità a rimanere stretta tra i reparti, e tutto ciò costringe la compagine del Goceano a un possesso di palla fine a se stesso, negando a questi ultimi per praticamente tutti i novanta minuti di gioco conclusioni pulite verso la porta difesa da L.Piras, che per questo non si renderà protagonista di alcuna parata, ma solo di uscite e prese alte.
Verso il trentesimo in area aidomaggiorese  accade l’episodio che segnerà il risultato del match:  un passaggio destinato a C.Dessena viene intercettato da Caddeo, che nell’anticipare la punta avversaria viene poi in contatto con essa. Il numero 9 cade a terra e l’arbitro, che in un primo istante lo invita a rialzarsi, poi ci ripensa e fischia un calcio di rigore quantomeno dubbio. Della battuta si incarica P.Scanu, conclusione alla destra di L.Piras che intuisce e tocca la sfera che entra comunque in rete. 1-0 per la capolista.
L’episodio non demoralizza i locali, che cercano, come fatto prima, di imbastire qualche azione pericolosa, ma a parte qualche lancio verso F.Piras e una bella punizione che quasi smarca D.Piras a due passi dalla porta, non riescono ad impensierire la retroguardia ospite. Si va così al riposo.
La ripresa è caratterizzata ancora una volta dal possesso palla dei goceanini, che cercano di sfruttare le fasce per rendersi pericolosi, ma ancora la formazione di casa fa buona guardia. Verso il ventesimo A.Porcu è costretto a chiedere il cambio per un problema alla schiena venuto a galla già nella prima frazione, così mister Tanda ridisegna la squadra inserendo Sotgiu in mediana e facendo scalare Marongiu terzino sinistro. La stanchezza e la poca precisione nel giro palla fanno sì che i biancorossi non riescano a costruire veri e propri pericolosi per gli ospiti che, con esperienza, non perdono occasione per perdere tempo e avvicinarsi sempre più ad una vittoria che a loro serve come il pane.
Senza praticamente altre azioni degne di nota, e dopo 5 minuti di recupero concessi dal direttore di gara nei quali si gioca veramente poco, termina una partita priva di particolari emozioni con un’altra sconfitta per i biancorossi, che però stavolta hanno veramente poco da recriminare a loro stessi, sia per le condizioni nelle quali si è arrivati all’incontro, sia per essere riusciti a non concedere nemmeno un tiro in porta a una squadra che è al comando della classifica da inizio stagione e che vanta il secondo miglior attacco.

Per i locali testa già alla prossima gara, la trasferta di Pattada che in accordo tra le due società verrà disputata sabato 5 Maggio alle ore 15:00.